Succulente di propagazione: le informazioni complete

5 min read

La propagazione delle piante grasse è semplice e sarà divertente per un giardiniere nuovo di zecca o istruito. Quindi, nel caso in cui tu sia in grado di propagare i tuoi raccolti, andiamo. Ci sono varie scelte per iniziare un impianto nuovo di zecca e imparerai tutto su di loro proprio qui. La tattica che scegli è determinata dalla tua fase di consolazione con la pianta e dalla tua resistenza per il tempo necessario per svilupparsi. Tutti i metodi per creare nuove piante grasse sono facili e facili. Ma è importante adottare misure particolari per garantire il benessere di ciascuna delle colture obsolete e nuove.

Esistono quattro metodi per sviluppare nuove colture succulente.

  • Utilizzando i semi del vivaio o della tua pianta individuale stabilita
  • Il taglio deriva dagli elementi energetici di una pianta sana nel tuo giardino
  • Sradicare le foglie dalla tua succulenta adulta
  • Utilizzo degli offset dalla pura auto-riproduzione della tua pianta

Tutte queste strategie funzionano bene quando le fai con cura e ti aggrappi ai desideri della tua succulenta. Non separare semplicemente gli elementi di cui hai bisogno per propagarli e ripiantarli. Se ti capita di fare questo, non sopravviveranno e avrai perso tempo e danneggiato i tuoi raccolti. Ci sono una serie di passaggi da compiere per assicurarsi che la tua pianta stabilisca radici forti e cresca sana. Continua a studiare per determinare quale sia la possibilità migliore per te e per i tuoi raccolti.

Propagazione di piante grasse con semi

/Unsplash

Propagare le piante grasse con i semi è la strategia più lenta per sviluppare nuove colture. Se nel caso hai resistenza e ti piace guardare il picco della pianta ai livelli iniziali, questo è il modo in cui andare. Dovresti comprare i semi in un vivaio o toglierli dalla tua pianta. Per cercare i semi nella tua pianta, dai un’occhiata alla parte inferiore del fiore dopo che ha completato la fioritura. L’ascesa dal seme sarà gratificante per un giardiniere.

Indipendentemente dal luogo da cui prendi i semi, assicurati che siano recenti e asciutti per iniziare. Se ti ritrovi in ​​grado di metterli a casa loro, per prima cosa, è bene immergere i semi per 30 minuti prima di piantarli. Ciò è in contrasto con tutte le diverse strategie di propagazione. Immergendoli allenta i pori e la pelle che serve a farli germogliare. Successivamente, adagiali sul terreno che hai preparato nella tua pentola, dopodiché copri con uno strato sottile della tua medicazione principale o terreno extra. Quindi versa un po’ d’acqua sul terriccio e lascialo asciugare prima di annaffiare ancora una volta. Vedrai finalmente spuntare i piccoli steli. Prendi nota, il tempo di germinazione varia in base al tipo di seme succulento che hai piantato e al clima locale in cui lo metti.

Propagazione con talee di stelo

Il taglio dello stelo è senza dubbio uno dei metodi più rapidi per propagare le tue colture succulente perché hai già una foglia e uno stelo insieme mentre inizi. È meglio farlo entro il periodo dormiente di 12 mesi o all’inizio della primavera. Per prima cosa, prova la tua pianta e scopri una parte di sviluppo energetico con un rasoio chiaro e affilato o un taglierino da campo che riduce di 3-4 pollici. Avere una riduzione chiara aiuta il callo più velocemente rispetto all’utilizzo di clipper che schiacciano lo stelo o lo strappano, il che rende i bordi frastagliati. Successivamente, dopo aver tritato, togliete le foglie più piccole, mantenendo solo quelle più alte sul gambo.

Quindi non piantarlo immediatamente; stenderlo in modo che riducano i calli. Hai bisogno che sia completamente asciutto nel punto in cui è stato ridotto. Questo di solito richiede 4-7 giorni e solo lo stelo ridotto e acuto sopravvive bene. Infine, quando questi si sviluppano in calli, è il momento di posizionare lo stelo nel terreno, proteggendo semplicemente una radice sufficiente per stabilizzare lo stelo. Presenta un po ‘d’acqua solo sul terreno, non sulla pianta stessa ma. Quindi annaffia ogni volta che il terreno si asciuga. Come di solito dipenderà dalle dimensioni della pianta, dal vaso e dalla sua posizione.

Propagazione con talee di foglie

La propagazione per talea fogliare permette di sviluppare molte colture da quella primaria in quanto le foglie sono considerevoli. Una delle migliori piante grasse da utilizzare per la propagazione delle foglie sono quelle con foglie carnose spesse perché sono facili da staccare. Prendi nota, ci vuole più tempo per svilupparsi da una foglia, quindi è bene avere una resistenza extra nel corso di. Per prima cosa, stacca la foglia e stendila in un luogo asciutto e soleggiato per il callo. Puoi anche posarlo sul terreno in cui lo pianterai, ma non seppellire la punta della foglia nel terreno. Se ti capita, non farà callo e marcirà.

Quindi, quando le ferite delle foglie si asciugano a sufficienza, tienile nel terriccio e inumidisci il terreno, non mettere le foglie nel terreno ma. Inumidisci il terreno ogni volta che si asciuga, ma lascialo asciugare. In circa tre settimane noterai la formazione di radici, tuttavia potrebbero essere necessari alcuni mesi prima che siano in grado di rinvasare. Infine, una volta preparati, posizionarli all’interno del terreno proteggendo esclusivamente le radici e trattenere l’irrigazione come indicato sopra. Le radici procederanno a svilupparsi in profondità nel terreno, creando una solida base.

Propagazione con offset

Le piante grasse creano i propri offset facendo un sacco di cose giuste per te, quindi questa è una strategia eccellente per propagarsi. Puoi iniziare con una piccola pianta precisa. Gli offset si verificano quando la tua pianta ha radici con grappoli di foglie che si staccano e creano nuove piante grasse attraverso la pianta madre. Questo è il loro modo puro di riprodursi. Se ti trovi in ​​grado di separare i tuoi offset, ci sono una serie di passaggi. Per prima cosa, fango via il terreno attorno ai tuoi offset sufficiente per vedere la più alta delle radici. Successivamente, se sono sufficientemente sganciati, è possibile rimuovere delicatamente l’offset. Se tengono bene, taglia le radici da parte con una lama chiara. Quindi, dopo aver separato il fango dal terreno in eccesso, disponilo in un luogo pulito e asciutto per il callo. Con questi dovrebbero volerci solo pochi giorni. Infine, non appena il callo, puoi piantarli inserendoli nel terreno semplicemente proteggendo le loro radici per mantenerli al sicuro. Ancora una volta, innaffia il terreno, quindi lascialo asciugare prima di annaffiare ancora una volta.

Alcune piante grasse producono offset adeguati sul fiore. Per questi, è meglio avere la possibilità di sceglierlo in modo chiaro. Dovrai tirare un po’ e muoverlo avanti e indietro per farlo saltare via. Se ha bisogno di continuare comunque, ancora una volta, usa una lama trasparente per tagliare l’offset. Quindi sdraiati su un pavimento asciutto e pulito all’interno del delicato callo delle radici. Quando questi sono pronti per la semina, metti insieme il tuo vaso con il terreno e mettili su prime; quindi entro un certo numero di settimane, noterai che le loro radici crescono. Innaffia come fai con le piante grasse del bambino opposto.

Annaffiare le tue nuove propagazioni

La frequenza con cui innaffi la tua pianta varierà a seconda del modo in cui l’hai propagata e del clima locale. Nel caso in cui la tua propagazione sia un seme, di solito richiede un po ‘d’acqua in più. Ma, indipendentemente dal fatto che si tratti di un offset, vuoi molta meno acqua in più, in realtà perché è già parzialmente cresciuta. Un fattore importante per la tua pianta è l’irrigazione. Potresti usare il giusto metodo dell’acqua e la quantità adeguata sulla tua nuova pianta per sopravvivere. Preferiscono bagnarsi dopo di che asciugarsi completamente prima di ottenere acqua extra. Prova tutti i nostri articoli con la piccola stampa di scopri come annaffiare le tue piante grasse.

Darai alle nuove colture molta meno acqua di quelle consolidate e non annaffierai la pianta stessa, solo il terreno circostante. Verifica il terreno ogni pochi giorni e non appena è asciutto, aggiungi altra acqua. Potresti voler aggiungere acqua extra un paio di istanze a settimana. Non temere se ci vuole più tempo perché il terreno si asciughi. Non dare loro acqua in più fino a quando il terreno non è asciutto; dovrebbero asciugarsi in modo che le radici possano svilupparsi in profondità e forti. Un altro consiglio, fare attenzione quando si annaffia; nessuna spruzzatura con un flusso potente che trasferirà il terreno o interromperà la pianta.

Asporto

Che tu sia un principiante o un giardiniere esperto, puoi propagare piante grasse. Inoltre ci sono numerosi metodi per farlo, quindi puoi scegliere la tua tecnica preferita o cambiarla in base alla pianta. Provaci e amplia il tuo giardino o condividi nuovi raccolti con la famiglia e gli amici. Molti dei metodi sono correlati in quanto le estremità nuove di zecca devono essere completamente asciugate e callose. Non hai bisogno di marciume. Quindi puoi trasferirli nella loro nuova casa. L’eccezione sono i semi. Dovrebbero immergersi prima della semina perché i pori e la pelle devono allentarsi per consentire loro di germogliare. Dopo averli fatti radicare e crescere, prova il nostro articolo su come prenderti cura delle tue piante grasse.

In che modo hai intenzione di propagare le tue piante grasse o hai intenzione di essere avventuroso e controllarle tutte? Non importa cosa, potresti diventare un professionista molto rapidamente. Tuttavia, aspetta, ricorda di condividere questo testo e la tua esperienza con altri fanatici delle piante per consentire loro di essere istruiti altrettanto bene. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *