Suggerimenti su come sviluppare e prendersi cura di Gladiolus

8 min read

Il gladiolo ha uno stelo snello con foglie a forma di lama e spighe di fiori alte e spettacolari che producono fiori di 3-5 pollici. Sebbene questi bellissimi fiori possano sembrare scoraggianti, sono abbastanza semplici da sviluppare. Pianta semplicemente in primavera e goditi splendide fioriture nella tarda stagione estiva.

I gladioli si sviluppano e fioriscono meglio in pieno sole, tuttavia prospereranno anche in ombra parziale. Si consiglia un terreno ben drenato, libero e concimato. I raccolti di gladiolo non vanno bene tra le erbacce. È importante mantenere i gladioli ben irrigati, offrendo loro almeno 1 pollice di acqua a settimana. 

Questi fiori colorati e chic si sviluppano bene in molti climi, tuttavia la cura varia dalle zone più calde a quelle più fresche. Con un po’ di sforzo in più, qualsiasi giardiniere può godere del proprio amato gladiolo negli anni a venire.

Tutto su Gladiolo

/Unsplash

I gladioli sono un sottoinsieme della famiglia dell’iride, che vanta oltre 255 specie separate che fluttuano nella colorazione, nella consistenza e nella misurazione. Le fioriture sono le più varie in Sud Africa, luogo di origine dei fiori. Ora, i gladioli vengono coltivati ​​in molti elementi del mondo insieme all’Europa e al Nord America.

L’ibridazione dei gladioli è nata in Inghilterra nel corso dell’intervallo georgiano come esperimento, allevato dal vivaista James Colville di Chelsea nel 1823. L’autentico ibrido di Colville rimane da coltivare in questo momento. Ha fiori rosa intenso con una striscia color crema su ciascuno dei tre petali inferiori. Gli ibridi Gladiolus crebbero fino a diventare di moda in America quasi un secolo dopo, in seguito all’istituzione dell’American Gladiolus Society a Boston nel 1910.

I gladioli sono piante perenni, cresciute da cormi . I cormi sono molto simili ai bulbi, tuttavia piuttosto che avere foglie o basi fogliari, in alternativa hanno basi dello stelo arrotondate e gonfie. La maggior parte dei cormi di gladiolo sono abbastanza sostanziosi per essere ripiantati per alcuni anni. Nei climi più caldi, i cormi potrebbero rimanere all’interno del pavimento nel luogo in cui sono dormienti durante i mesi invernali più freddi. I fiori e i cormi del gladiolo non saranno protetti perché gli animali li divoreranno, quindi è meglio tenere gli animali lontani dai letti del cortile sul luogo in cui si sviluppano e dai capannoni o da diverse aree di stoccaggio in cui potrebbero essere conservati durante i mesi più freddi. 

Suggerimenti su come sviluppare il Gladiolo

Sebbene possano sembrare intimidatori con le loro fioriture delicate e gli steli alti ed eleganti, i gladioli non saranno fiori schizzinosi. Sono adattabili per svilupparsi in molti giardini completamente diversi insieme a giardini contenitori, orti e aiuole.

I gladioli prediligono il pieno sole, tuttavia potrebbero svilupparsi anche in ombra parziale. Tuttavia, i giardinieri accaniti affermano che le fioriture delle colture ombreggiate non fioriscono in modo così vivido o si sviluppano in modo resistente. Il terreno deve essere etereo, come il terriccio sabbioso o l’argilla sciolta. Un terreno ben preparato con un buon drenaggio è un must, tuttavia lo è anche un fertilizzante efficace, corrispondente a 13-13-13 o farina naturale di semi di cotone. Il fertilizzante deve essere distribuito a una tariffa di 0,3-0,4 libbre ogni 10 piedi quadrati. 

Si suggerisce di piantare il gladiolo in squadre da 10 a 15 cormi , ciascuno dei quali produce un impatto visivo straordinario e aggiunge aiuto agli steli opposti intorno a loro per prevenire la caduta. Devono essere piantati a 6-10 pollici di distanza l’uno dall’altro e 2-6 pollici di profondità. I cormi più grandi devono essere piantati più in profondità di quelli più piccoli. I tipi più alti di gladiolo dovrebbero essere impacchettati, ingabbiati o comunque supportati. Piantare raccolti vicino a raccolti alti e cespugliosi è una strategia efficace per aiutare i gladioli senza utilizzare aiuti sintetici. La pacciamatura fino a tre pollici di spessore può anche essere consigliabile per proteggere l’umidità del suolo e preservare le erbacce. 

L’irrigazione è fondamentale per un gladiolo sano . È consigliabile non meno di 1 pollice di acqua a settimana, tuttavia questo migliorerà durante i mesi di siccità o se i fiori vengono coltivati ​​in aiuole rialzate. La potatura e la potatura non saranno necessarie per il gladiolo.

Gladiolo 12 mesi-Cura sferica

I gladioli sono sorprendentemente resistenti e quindi possono completare le stagioni con un po’ di lavoro aggiuntivo. Nelle zone di rusticità USDA 7 e 8, i cormi di gladiolo possono essere lasciati nel pavimento dalle stagioni fredde e possono tornare l’anno successivo. Gli steli dovrebbero essere in fase di riduzione e potrebbero essere compostati, quindi verrà posato uno spesso strato di pacciame per mantenere i bulbi isolati fino a quando il clima non si riscalda. Tuttavia, nei climi più freddi, i cormi dovrebbero essere lontani dal fondo quando il clima si raffredda, a volte semplicemente dopo il gelo primario. In ogni stagione, i gladioli richiedono cure per mantenerli vivi, sani e prosperi.

Molla

I cormi di gladiolo devono essere piantati in tarda primavera, non appena il pericolo di gelo è passato . In questo momento, è fondamentale sistemare il terreno. Assicurati che sia libero, ben fertilizzato e abbastanza caldo per piantare. Si consiglia di attendere fino a quando il terreno non si è riscaldato almeno a 55 ° F o 13 ° C prima della semina. I datteri del gelo nativi potrebbero essere presenti nell’almanacco di un contadino o su www.almanac.com. In ogni altro caso, i giardinieri alle prime armi possono contattare un abbonamento al cortile del quartiere per ulteriori dettagli sulle date del gelo e sulle superbe occasioni di semina.

Assicurati che quando si pianta per consentire 6-8 pollici tra i cormi. Posiziona il cormo all’interno dello spazio vuoto di circa quattro pollici di profondità. Inoltre è essenziale ricordarsi di piantarli con la finitura appuntita che va verso l’alto. Copri i cormi con terreno libero e ben fertilizzato e premili saldamente in posizione. Se i gladioli vengono piantati per ridurre i fiori, è meglio piantare in file per consentire una facile accessibilità per i tagli. Si consiglia di annaffiare completamente i gladioli subito dopo la semina.

Tra la data finale del gelo e l’inizio della stagione estiva, i gladioli possono anche essere piantati in squadre di 10-15 cormi ogni 10 giorni. Questa metodologia di semina creerà fioriture continue per tutto l’inizio dell’autunno.

Il gladiolo a volte fiorisce tra 2 e tre mesi dalla semina, a seconda della varietà, e la maggior parte arriva alla piena fioritura nella tarda stagione estiva.

Estate

Non appena gli steli di gladiolo raggiungono i 2-Tre pollici, è molto importante diserbare e pacciamare il mondo per assicurarsi un corretto progresso e ritenzione di umidità. 

L’estate è quando il gladiolo coinvolge la piena fioritura. Porta via i fiori pallidi o senza vita per garantire fioriture costanti. Se il gladiolo semplicemente non si sta abituando per ridurre le composizioni floreali, che devono essere ridotte quando il fiore è quasi completamente sbocciato e ad un angolo vicino alla parte inferiore dello stelo, allora devono essere ridotte non appena tutte le i fiori su un gambo sono spariti. Quando i fiori scompaiono, riduci il gambo di circa 2 o tre pollici sopra il terreno. È importante non portare via il gladiolo in questo momento. Lasciare la pianta in un unico pezzo, illesa, le permette di maturare e sviluppare i cormi che possono essere utilizzati per la stagione successiva.

A seconda della posizione, potrebbero verificarsi situazioni di siccità nel corso dei mesi della stagione estiva. Il clima atipico secco implicherà che potrebbe essere necessaria acqua extra per mantenere vivo e sano il gladiolo. Dovresti assolutamente annaffiare lentamente, direttamente nel terreno, tra le ore del crepuscolo e le prime ore della notte. Inoltre, assicurati che il pacciame sia corrente, che rimanga sul posto e di solito ha uno spessore di tre pollici per mantenere il terreno fresco e umido.

Autunno 

Nelle zone di rusticità USDA 6 e più fredde, è approvato che i cormi di gladiolo vengano tagliati, dissotterrati meticolosamente e salvati all’interno in un luogo asciutto e temperato durante i mesi autunnali e invernali. La metà dell’autunno è il momento perfetto per dividere e asciugare per un successivo trapianto. In qualsiasi momento dopo il gelo primario, non appena i verdi iniziano a sbiadire, la potenza della pianta si concentra nel cormo. Questo è il momento migliore per togliere il bulbo dal fondo e conservarlo per la prossima stagione.

Dopo che le foglie del gladiolo iniziano a ingiallire, crepitare e marrone, è il momento di potare il fogliame sul fondo e scavare a fondo i cormi. I cormi devono essere lasciati asciugare in un luogo caldo, ombreggiato e ben ventilato per circa 20 giorni. Si suggerisce che al momento non siano scoperti alla luce del giorno diretta. Non appena i cormi sono asciutti, togli il terreno precedente e asciutto. Quindi rimuovere e scartare il cormo posteriore precedente e qualsiasi fogliame che sarà comunque corrente.

In questo momento, i cormi dei bambini potrebbero anche essere collegati al nuovissimo cormi. Questo è regolare. Tieni i nuovi cormi di circa ½ pollice di diametro o più grandi e scarta i germogli più piccoli. Questi nuovi cormi più grandi potrebbero essere immagazzinati per svilupparsi come colture separate la prossima primavera, anche se potrebbero essere necessari da 2 a tre anni per crescere e salvare i germogli dei cormi prima che alla fine diventino un gladiolo completamente modellato e fiorito.

Inverno

Nelle zone USDA 7 e più calde, i cormi potrebbero anche essere conservati nel pavimento fino alla prossima stagione. Se si verifica un’insolita striscia fredda con temperature di 28 ° F o in diminuzione, è consigliabile coprire il mondo con un telo per prevenire il congelamento. Esaminare sempre l’almanacco prima della stagione invernale se direttamente nella zona 7, poiché gli inverni possono variare da un anno all’altro.

Nei climi più freddi, i cormi dovrebbero essere conservati al chiuso durante i mesi invernali . L’archiviazione è piuttosto semplice. I cormi devono essere conservati in un bagaglio a rete in una stanza ben ventilata e buia con temperature comprese tra 35°F e 50°F. Al momento potrebbe anche essere un buon suggerimento infangare i cormi con una polvere antimicotica naturale. Devono essere controllati spesso per l’umidità che può far marcire i cormi. 

Stili di Gladiolo

Ci sono oltre 250 tipi riconosciuti di gladiolo. I gladioli si sviluppano in un numero enorme di colori insieme a lavanda, bordeaux, rosa, bianco, giallo e rosa. Sono anche uno dei pochi fiori che sbocciano in un colore brillante inesperto. A causa dei loro enormi colori e varietà, i gladioli sono il sogno di un fiorista. I loro steli alti vantano una serie di fiori simili a orchidee, e quindi finiscono in modo superbo in un vaso quando si riducono correttamente.

Alcune varietà sono disponibili in un’unica colorazione mentre diverse varietà sono multicolori e hanno persino motivi intricati. I gladioli di Priscilla sfumano dal giallo della parte centrale, al rosa liscio con bordi lavanda. I gigli della spada abissini sono fiori a forma di stella, bianchi e hanno strutture viola intenso a forma di stella. Mentre un’altra selezione è spesso conosciuta solo come Spectacular è generalmente bianca e vanta tre forme di diamante color prugna sui suoi tre petali sul retro. 

I gladioli fluttuano inoltre nella misura e nella forma. La varietà Mozart ha fiori delicati, eleganti e color limone, mentre i gladioli Zizanie hanno ulteriori petali giganti, arricciati su petali e un campione di canna rosa e bianco strabiliante. La varietà Dwell Oak ha spigoli vivi sui suoi petali che conferiscono ai suoi fiori arancioni un aspetto tropicale e contemporaneo. Alcuni tipi di gladioli hanno anche nomi umoristici come Bananarama che sono di un giallo cremoso vivido con petali lisci e increspati.

Evitare parassiti e disturbi 

Prima di piantare gladioli, fai attenzione a dare un’occhiata ai cormi. Nel caso in cui si sentano davvero lisci o friabili, non vanno bene e devono essere buttati via. Inizia sempre con cormi sani per aiutare a prevenire disturbi diffusi. I disturbi diffusi nel gladiolo oscillano dai virus ai funghi e dai microrganismi agli insetti. 

Il virus del mosaico del fagiolo giallo viene spesso scoperto sui gladioli. Se sulle foglie appaiono macchie o striature gialle, il rimedio deve essere utilizzato immediatamente. Le terapie diffuse per il virus del mosaico del fagiolo giallo e il virus del mosaico del cetriolo comprendono l’utilizzo di sapone detergente insetticida o olio di neem per gestire gli abitanti degli afidi che dispiegano il virus. 

Il marciume del Corm è attribuibile al progresso dei funghi durante il rimessaggio invernale. I cormi potrebbero diventare lisci e rivestiti di escrescenze fungine verde-bluastre. L’essiccazione completa dei cormi durante le fasi iniziali del ciclo di conservazione può aiutare a prevenire la putrefazione dei cormi. 

La crosta si verifica nei gladioli quando il terreno non è sano o ben drenato. Segni di infezioni da crosta abbracciano l’aspetto di minuscoli punti bruno-rossastri sulla base delle foglie.

I tripidi sono piccoli insetti che possono aggredire il cormo mentre sono in deposito. Sono uno svantaggio standard con i gladioli. Trattare il cormo durante il rimessaggio invernale e assicurarsi che le temperature di stoccaggio varino tra 35-50°F può aiutare a prevenire questo problema. Immergere il bulbo in acqua bollente per un paio di minuti o trattarlo con una soluzione diluita di Lysol può anche aiutare a prevenire questo aspetto negativo.

Informazioni piacevoli su Gladiolo

I gladioli sono stati anche chiamati “gigli spada” per la forma a lama delle loro foglie. “Gladius” è la frase latina per “spada”, che dà il titolo al fiore.

Mentre arrivano in molti colori completamente diversi, un gladiolo blu non è stato affatto scoperto.

Non tutte le varietà di gladioli hanno un profumo. 

Ogni Vincent Van Gogh e Claude Monet hanno creato straordinarie opere di gladioli per tutta la vita.

Il gladiolo è il fiore d’inizio di agosto. Inoltre è un logo di ogni ricordo e infatuazione che lo rende un fiore perfetto per i memoriali e per San Valentino.

Insomma 

Il gladiolo è un fiore elegante e maestoso che sembrerà problematico per un giardiniere alle prime armi. Tuttavia, con un po’ di attenzione, anche un giardiniere nuovo di zecca può avere l’aggrapparsi di farli crescere. 

Hai mai piantato le tue colture Gladiolo? Non sono fiori meravigliosi?

Assicurati di lasciare un commento e dirci se stai armeggiando con i tuoi raccolti e non trascurare di condividere questo testo con i tuoi amici!

Leave a Reply

Your email address will not be published.